Andiamo dove ci pare

Il Coordinamento Regionale dei Comitati No MUOS esprime soddisfazione per la riuscita della manifestazione No Muos del primo marzo. Una manifestazione nata dall’esigenza di dare una risposta forte alle provocazioni Usa e all’installazione delle parabole.

Nonostante i divieti della questura che ha tentato di fermare la manifestazione, a poche ore dal suo svolgimento, con motivazioni ridicole. Il divieto verteva, infatti, sulla “pericolosità” dello svolgimento della manifestazione all’interno della Sughereta di Niscemi, citando una relazione della Guardia Forestale. Il tentativo di giustificare il diniego non sul piano politico ma da un punto di vista meramente tecnico, ci dà il senso degli ordini impartiti dal Ministero degli Interni.

Siamo riusciti, però, a smascherare il vero intento della Questura, chiamando a una giornata di disobbedienza civile di massa. Il tentativo di ridimensionare la manifestazione, nella speranza che gli attivisti si scoraggiassero di fronte a un tale divieto, è clamorosamente fallito.

Migliaia di persone hanno risposto alla chiamata del Movimento No Muos, decise e determinate a manifestare il crescente dissenso. Il risultato politico, dunque, è stato raggiunto: non ci fermeremo, non ci fermerete.

Abbiamo dimostrato che siamo sempre disposti a fare ogni volta un passo avanti.

 

1 Trackback / Pingback

  1. NO MUOS | Andiamo dove ci pare | rassegna stampa per la sinistra

Rispondi