Attivista No Muos si imbarcherà sulla Freedom Flottilla III

 

Claudio “Abu Sara”, attivista del Comitato No Muos di Alcamo, si imbarcherà lunerdì 15 giugno a Palermo sulla Freedom Flottilla III, la nave  che tenterà di sfidare, al fine di farlo cessare, il blocco israeliano di Gaza via mare. Claudio è già stato in Palestina. A lui, e a tutti coloro che stanno per intraprendere questo viaggio, auguriamo il vento in poppa.

Qui il comunicato di Claudio:

A quasi due anni dal mio respingimento alla frontiera, ad opera degli occupanti israeliani, eccomi ad una nuova occasione:
parto con la Freedom Flotilla!

Il massacro di Gaza del 2014 (margine protettivo), si era concluso con una conferenza di pace al Cairo. Ebbene nessuna clausola è stata rispettata. Gli israeliani sparano ancora sui contadini vicino alla frontiera, sparano ancora sui pescatori a tre miglia dalla costa, anzi su questi ora sparano anche gli egiziani, i materiali edili non entrano, gli aiuti umanitari passano con il contagocce. Eppure tutta l’economia è stata distrutta, e non può ripartire niente visto che è impossibile fare uscire dei prodotti.

Ed è qui che nasce una nuova edizione della Freedom Flotilla.
Bisogna tornare al porto di Gaza, portando aiuti e solidarietà, e uscirne con i prodotti artigianali, soprattutto quello delle coop. di donne, che avrebbero dovuto partire l’anno scorso sulla nave “Arca di Gaza”; questa invece ha prima subito un attentato incendiario, e poi la definitiva distruzione durante i bombardamenti di Margine Protettivo.

Inutile dire che solo la prima esperienza, quando era imbarcato Vittorio Arrigoni, è arrivata nel porto di Gaza. Dopo le elezioni del 2007, vinte da Hamas, gli israeliani non hanno più lasciato nessuna imbarcazione arrivare al porto di Gaza, fino alla spedizione tragica di Freedom Flotilla del 2010, quando in un assalto violento sono stati uccisi dieci volontari a bordo della nave turca “Mavi Marmara”

La nave “Marianne” è partita dalla Svezia da parecchio, ora è entrata nel mediterraneo, e
Arriverà a Palermo lunedì pomeriggio. Ci sarà una conferenza stampa e varie iniziative a sostegno, tra cui ad Alcamo una serata pro Palestina la domenica 14. Messina, prossima tappa di Marianne, ha visto una iniziativa con grande sostegno di Accorinti che vorrebbe imbarcarsi anche lui!

Ci saranno altre imbarcazioni che si riuniranno più avanti.
Io sono convocato là, vista l’esperienza di “incontri” non piacevoli con l’esercito israeliano, ed i trascorsi da resistente non violento.

Ho anche un altro incarico: in aprile Alcamo ha avviato il gemellaggio con Khan Younis, e io ho la delega del sindaco per andare ad incontrare il sindaco di Khan Younis.

Alcamo 12 giugno 2015
Claudio Abu Sara

Be the first to comment

Rispondi