Che ci fa il coro militare di Sigonella in una chiesa di Niscemi?

 

10847493_10152963687293336_9138299242312189371_o

 Si svolgerà oggi a Niscemi l’esibizione del <<Music chapel choir>>, coro gospel della stazione aeronavale della marina militare Usa di Sigonella. Già l’evento in sé appare quantomeno discutibile perché svolto in una città che da anni è impegnata nella lotta contro la messa in funzione del Muos. La presenza dei marines in città, invitati come ospiti d’eccezione, ci appare quindi inopportuna, per giunta all’interno di una chiesa. È inutile ricordare al parroco di quella parrocchia che i marines non sono esclusivamente degli ottimi cantanti ma, tra un Natale e l’altro, possono anche essere impiegati in operazioni belliche, attività che a noi appaiono in contrasto con la dottrina cattolica. Non crediamo che il concetto di pace sia negoziabile o comprimibile. Chiediamo alle associazioni cattoliche, ai credenti di non avallare quella manifestazione, sopratutto oggi con i venti di guerra alle porte. Chiediamo al Vescovo di Piazza Armerina di intervenire affinché la parrocchia faccia un passo indietro e annulli l’evento. È vero che la chiesa deve essere “accogliente” ma al tempo stesso i cristiani hanno il compito di annunciare il “vangelo della pace” nel rifiuto di ogni forma che sottintenda violenza e guerra.

Comitato No Muos Niscem

Pax Christi Catania

 

 

MERIDIONEWS ha intervistato il parroco sulla vicenda: http://meridionews.it/articolo/38855/niscemi-concerto-in-chiesa-del-coro-gospel-di-sigonella-proteste-di-nomuos-e-pax-christi-invito-inopportuno/

Be the first to comment

Rispondi