Dichiarazione finale della Conferenza internazionale di Kyoto sullo spazio e la Pace (2 agosto 2015)

Un rappresentate del movimento No Muos ha partecipato alla Conferenza internazionale di Kyoto sullo spazio e la pace. Ospitiamo volentieri nel nostro sito la dichiarazione finale della conferenza.

ukawavill

Dichiarazione finale dal Kyoto International
Conferenza sullo spazio e la Pace (2 Agosto 2015)

Le Nazioni Unite sono state fondate nel 1946 dopo la seconda guerra mondiale per “salvare le future generazioni dal flagello della guerra, che per due volte nel nostro tempo di vita ha portato indicibili afflizioni all’umanità”. L’ONU intendeva stabilire un nuovo ordine. Ma gli Stati Uniti e i paesi coloniali europei di un tempo si sono uniti e invece di un nuovo ordine internazionale hanno portato ad un “nuovo disordine internazionale”.

L’intero 20° secolo ha testimoniato le guerre, aggressioni e omicidi in Asia, Africa e America Latina. I paesi imperialisti hanno formato l’alleanza militare NATO, che viene utilizzata per attacchi a nazioni sovrane e che commettono crimini di guerra  impuniti.

Invece di permettere lo sviluppo di un ordine sociale alternativo al capitalismo  gli Stati Uniti hanno cominciato contro  l’URSS  una corsa agli armamenti nucleari. Gli Stati Uniti hanno costruito circa 1.000 basi militari in tutto il mondo. Questo ha determinato un incremento delle spese militari globali a più di 1,75 trilioni di dollari. Insieme con gli alleati come l’Arabia Saudita e altri monarchie arabe gli Stati Uniti hanno nel corso degli anni favorito la crescita dei Talebani, Al-Qaida e il terrorismo in tutto il Medio Oriente, l’Asia centrale e parte dell’Africa.

I sistemi di difesa antimissile, elementi chiave nella strategia del  Pentagono come pianificazione d’attacco, sono stati dispiegati intorno a Russia e Cina. Questo ha contribuito a determinare un colpo mortale alle speranze per il disarmo nucleare globale determinando, così come denunciato da entrambe le nazioni, l’impossibilità di poter ridurre la loro capacità di rappresaglia nucleare, considerando l’installazione del c.d. scudo sulla soglia di casa.

All’inizio del 21 ° secolo le Nazioni Unite hanno fatto un altro tentativo di annunciare un “nuovo ordine internazionale”, adottando la “Dichiarazione del Millennio” (“Millennium Declaration”) e gli obiettivi di sviluppo del Millennio. Tutti i membri delle Nazioni Unite hanno accettato di rifiutare la violenza e seguire la coesistenza pacifica inaugurando il disarmo e lo sviluppo. Ma ancora una volta gli Stati Uniti e molti partner europei hanno creato un “nuovo disordine internazionale”.

Le bugie sono state pronunciate dai governi di Stati Uniti e Gran Bretagna e anche nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulle armi nucleari inesistenti in Iraq. Attacchi di guerra in Afghanistan, invasione dell’Iraq, gli attacchi contro la Libia, e droni in Pakistan, Yemen e altri paesi hanno portato all’uccisione di molte persone innocenti.

Dopo aver diretto un colpo di stato in Ucraina gli Stati Uniti hanno contribuito a creare una guerra civile mortale al confine della Russia che sembra progettata per destabilizzare il governo di Mosca.

La NATO è stata estesa fino ai confini della Russia violando la promessa del  post-guerra fredda all’Unione Sovietica che l’alleanza militare occidentale non sarebbe avanzata “di un centimetro” verso est. Gli Stati Uniti e la NATO sta inviando oggi truppe e armamenti pesanti alla Polonia, Lettonia, Lituania, Estonia, Georgia, membri della NATO, in prossimità e lungo tutto il confine con la Russia. Questi sviluppi provocatori potrebbero essere il fattore scatenante della Terza guerra mondiale.

Gli Stati Uniti si rifiutano di negoziare il divieto di armi nello spazio presso l’ONU,  lasciando la porta aperta per lo sviluppo continuo di tecnologie spaziali offensive e destabilizzanti come l’aereo spaziale militare e i sistemi Prompt Global Strike. I satelliti militari statunitensi offrono al Pentagono la sorveglianza globale  e rendono obiettivo praticamente qualsiasi luogo sulla Terra.
L’avamposto  delle forze statunitensi in Asia-Pacifico recentemente annunciato da Obama ha lo scopo di dare al Pentagono la capacità di contenere e controllare la Cina. Altri aeroporti, caserme, e porti di scalo sono necessari per le  operazioni militari statunitensi nella regione. Assistiamo inoltre all’espansione delle basi esistenti o la costruzione di nuove basi, in luoghi come la Corea del Sud, Okinawa, Guam, Filippine, Australia e più. Siamo solidali con i movimenti locali e nazionali che resistono all’espansione delle basi degli Stati Uniti.

In particolare, poiché ci incontriamo a Kyoto, in Giappone,  dichiariamo la nostra ferma opposizione al dispiegamento da parte degli Stati Uniti del sistema radar di “difesa missilistica” X-Band nel distretto di Kyoto,  che è provocatoriamente rivolto a Cina.
Questa conferenza di Kyoto dichiara la nostra opposizione alla diffusione pericolosa della militarizzazione globale, a nome del dominio capitalistico, che non può essere più consentito anche considerate la devastazione del cambiamento climatico e la crescente povertà globale. Dobbiamo lavorare tutti per realizzare l’ideale delle Nazioni Unite per “salvare le future generazioni dal flagello della guerra”. Questo può avvenire solo con un potente e unificato movimento globale per la pace, la giustizia e l’ambiente.

Facciamo appello per la conversione della macchina da guerra globale in modo che tutta la vita sulla nostra astronave Terra possa vivere e prosperare negli anni a venire. Riconosciamo la necessità di un’audace e decisa azione adesso per garantire che un altro mondo può in effetti essere possibile.

 

 

 

 

[ORIGINAL ]

Final Declaration from the Kyoto International
Conference on Space and Peace (August 2, 2015)

The United Nations was established in 1946 after the Second World War to “Save the succeeding generations from the scourge of wars, which twice in our life time has brought untold sorrow to humankind”. The UN visualized establishing a New International Order. But the US and the erstwhile European colonial countries have joined together and instead of a New International Order, they have brought a “New International Disorder”.

The entire 20th Century witnessed wars, aggressions, and assassinations in Asia, Africa and Latin America. The imperialist countries formed the NATO military alliance which is being used to indulge in attacks on sovereign nations and committing war crimes which go unpunished. Even the UN is being side tracked as NATO expands its mission as the primary resource extraction service for corporate globalization.

Instead of allowing an alternative social order to capitalism to be developed the US engaged the USSR in a nuclear arms race. US has established approximately 1,000 military bases throughout the world. It was largely responsible for boosting global military expenditures to more than 1.75 Trillion US Dollars. Along with allies like Saudi Arabia and other Arab monarchies the US has over the years fostered the growth of Taliban, Al-Qaida and terrorism throughout the Middle East, Central Asia and parts of Africa.

Missile defense systems, key elements in Pentagon first-strike attack planning, have been deployed around Russia and China. This has helped deal a death blow to hopes for global nuclear disarmament as both those nations have repeatedly warned that they cannot afford to reduce their nuclear retaliatory capability at the same time the US deploys the ‘shield’ on their doorstep.

At the beginning of the 21st Century the United Nations made another attempt to herald a “New International Order” by adopting the “Millennium Declaration” and the Millennium Development Goals. All UN members have accepted to eschew violence and follow peaceful co-existence ushering disarmament and development. But again the US and many European partners have created a “New International Disorder”.

Lies have been spoken in the governments of US & Britain and also in the UN Security Council about the non-existent nuclear weapons in Iraq. War in Afghanistan, invasion of Iraq, attacks on Libya, and drones attacks in Pakistan, Yemen and other nations have led to the killing of many innocent people.

Having directed a coup d’état in Ukraine the US has helped create a deadly civil war on Russia’s border that appears designed to destabilize the government in Moscow.

NATO has been extended up to the borders of Russia violating post-Cold War promises to the former Soviet Union that the western military alliance would not move ‘one inch’ eastward. The US-NATO are today sending troops and heavy military hardware to NATO members Poland, Latvia, Lithuania, Estonia, and Georgia all along or near the Russian border. These provocative developments could be the trigger for WW III.

US refusal to negotiate a ban on weapons in space at the UN has left the door open for continued development of offensive and destabilizing space technologies like the military space plane and Prompt Global Strike systems. US military satellites offer global surveillance to the Pentagon and allow for targeting of virtually any place on Earth.

The recently announced Obama ‘pivot’ of US forces into the Asia-Pacific is intended to give the Pentagon the capability to contain and control China. More airfields, barracks, and ports-of-call are needed for US military operations in the region thus we see expansion of existing bases, or construction of new bases, in places like South Korea, Okinawa, Guam, Philippines, Australia and more. We stand in solidarity with those local and national movements that resist these US base expansions.

Particularly as we meet in Kyoto, Japan we declare our strong opposition to the US deployment of a “missile defense” X-Band radar system in the local prefecture that is provocatively aimed at China.

This Kyoto Conference declares our opposition to the dangerous spread of global militarization, on behalf of corporate domination, which cannot be allowed to continue as we see the coming ravages of climate change and growing global poverty. We must all work to realize the UN ideal to “save the succeeding generations from the scourge of wars”. This can only happen with a Powerful and unified global movement for peace, justice and environmental sanity.

We call for the conversion of the global war machine so that all life on our spaceship Earth may live and flourish in the years to come. We recognize the need for bold and determined action now to ensure that another world may in fact be possible.

 

Global Network Against Weapons & Nuclear Power in Space
PO Box 652
Brunswick, ME 04011
(207) 443-9502
globalnet@mindspring.com
www.space4peace.org
http://space4peace.blogspot.com/

Be the first to comment

Rispondi