Egidia Beretta Arrigoni in Sicilia con il suo messaggio di pace e solidarietà

Egidia Beretta Arrigoni in Sicilia con il suo messaggio di pace e solidarietà

Augusta, Niscemi e Cinisi le tappe della madre di Vittorio Arrigoni

Era il 13 aprile 2011 quando, nel pomeriggio di una bella giornata primaverile, arrivò la notizia del rapimento di Vittorio Arrigoni, Vik, attivista umanitario.  Vittorio era a Gaza dove  risiedeva stabilmente condividendo la quotidianità fatta di miseria, sacrifici e resistenza dei Palestinesi. Raccontava tutto della Palestina e soprattutto di Gaza, una delle città più martoriate e povere,  dalla pagina  del suo blog Guerrilla Radio che gli permetteva di far conoscere eventi di guerra e momenti di vita normale a tutti coloro che lo seguivano da ogni parte del mondo. L’ Operazione Piombo Fuso, con i suoi particolari e scene di violenza raccapricciante, con le immagini allucinanti di corpi di bambini mutilati e straziati da armi forse sperimentate per la prima volta in quella terra abbandonata da tutti, senza Vittorio e senza Guerrilla Radio molto probabilmente  sarebbe rimasta sconosciuta al mondo intero. Dal suo blog arrivavano anche immagini molto belle di bambini  con gli occhi grandi e aperti su un mondo ostile e cieco, immagini di barche che solcano le acque di quel Mediterraneo che Vik voleva mare di pace, di campi e raccolti che i palestinesi proteggono, anche a costo della vita, da chi li ha condannati a fame e morte. Due giorni dopo Vittorio fu ucciso. Ma il suo blog esiste ancora. Stay Human, Rimaniamo Umani, la sua esortazione di cui abbiamo sempre più bisogno.

Niscemi e i comitati No MUOS siciliani incontreranno Egidia Beretta, madre di Vittorio Arrigoni, venerdì 4 aprile alle ore 18,00 presso la sede No MUOS di via XX Settembre ang. Via Popolo.

«Questo figlio perduto, ma così vivo come forse non lo è stato mai, che, come il seme che nella terra marcisce e muore, darà frutti rigogliosi».
(Egidia Berretta)

Ecco le tappe di Egidia Beretta in Sicilia:

Augusta – 03 Aprile ore 18.00 Casa Comune. P/le V. Arrigoni.

Niscemi – 04 Aprile ore 18.00 sede No Muos – Via XX Settembre 36

Foto del profilo di Comitato di base di Piazza Armerina
About Comitato di base di Piazza Armerina 55 Articles
Il Comitato No MUOS di Piazza Armerina si riunisce in ambito cittadino per la prima volta nell’aprile del 2012; in precedenza, singoli cittadini o gruppi di giovani, in particolare, avevano partecipato a iniziative e a giornate di mobilitazione nella città di Niscemi. Il comitato è, dunque, la risposta all’esigenza, manifestata da tanti, di conoscersi, condividere e programmare iniziative a livello cittadino. Il comitato armerino è parte attiva del Coordinamento Regionale dei Comitati No MUOS, il cui atto fondativo è la Carta di Intenti, approvata, dopo un lungo e articolato dibattito, nel mese di ottobre a Piazza Armerina dai comitati aderenti siciliani. Il primo grande evento organizzato dal nostro comitato si è tenuto il sei luglio 2012 presso il Chiostro Sant’Anna: al convegno pubblico sul MUOS hanno partecipato numerosi cittadini, in qualità di relatori Antonio Mazzeo e attivisti provenienti da Niscemi e Modica (Peppe Cannella ed Enzo Traina), le amministrazioni di Niscemi e Piazza Armerina, associazioni come Pax Christi, Emergency e altre. Oltre alla partecipazione alle numerose manifestazioni indette a Niscemi e alla presenza, mai sufficientemente ampia, al presidio presso Contrada Ulmo, tra le iniziative più rilevanti realizzate dal comitato vi sono: 1) incontro, con esponenti del comitato di Niscemi, con il consiglio provinciale di Enna che ha approvato il documento contro l’installazione del MUOS (settembre 2012) 2) incontro con il vescovo della Diocesi di Piazza Armerina e con il pastore della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno (ottobre 2012) 3) incontro-dibattito sul MUOS con i deputati regionali eletti in provincia di Enna e nel comprensorio di Caltagirone (novembre 2012) 4) proposta al consiglio comunale di Piazza armerina della mozione contro il MUOS, approvata all’unanimità (gennaio 2013) 5) realizzazione, sabato 19 gennaio ’13, del dibattito pubblico: “La sovranità appartiene al popolo. Il popolo dice no al MUOS di Niscemi”. Hanno risposto ai cittadini sul MUOS Antonio Venturino e Fausto Nigrelli, in rappresentanza delle istituzioni, e Agostino Sella, blogger e giornalista. Moderatore Salvatore Giordano, del comitato No MUOS.

Be the first to comment

Rispondi