I lavori del MUOS continuano umiliando le istituzioni regionali e i siciliani

Abbiamo constatato attraverso le riprese video del regista Manolo Luppichini, effettuate la mattina di venerdì 5 aprile intorno le 9.30, che i lavori per la realizzazione del MUOS continuano nonostante la revoca delle autorizzazioni firmata dall’assessorato ambiente della regione Siciliana il 29 marzo. Dal video si evince chiaramente che ci sono attività lavorative in corso all’interno del cantiere dove stanno edificando il MUOS, contravvenendo in questo modo agli atti che hanno disposto prima la sospensione dei lavori e poi la revoca definitiva delle autorizzazioni. L’annuncio della revoca, avvenuto il giorno prima della grande manifestazione No MUOS del 30 marzo, che ha visto la partecipazione di quindicimila persone, ad oggi sembra essere ignorato dalla marina militare americana. In tal senso ci chiediamo come ciò sia possibile e cosa intende fare il presidente Crocetta per far rispettare l’atto di revoca. Il coordinamento regionale dei comitati No MUOS, ritenendo che quanto accaduto sia estremamente grave in quanto espressione di un atteggiamento arrogante ed in piena violazione della sovranità popolare e istituzionale, si attiverà nelle sedi opportune al fine di accertare le responsabilità.

Foto del profilo di Coordinamento Regionale Comitati NO MUOS
About Coordinamento Regionale Comitati NO MUOS 244 Articles
Il Coordinamento Regionale dei comitati NO MUOS è un'aggregazione di comitati NO MUOS che si sono formati in Sicilia negli ultimi anni. Esso nasce dall'esigenza di dar vita ad una serie di iniziative comuni e diffuse riguardanti l'informazione sul MUOS e l'opposizione all'istallazione di questo impianto in modo da estendere quanto più possibile la mobilitazione sviluppata in ogni paese.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. MUOS, ALTRO CHE REVOCA. ECCO LE PROVE » Attualità
  2. MUOS, altro che revoca. Ecco le prove | Informare per Resistere

Rispondi