No MUOS e informazione

Stamattina abbiamo inviato per email alla redazione interessata il testo che riproduciamo in calce.

La foto nostra è ancora dove non dovrebbe essere. Ci auguriamo si tratti di un semplice “disguido”. Diffondiamo per la necessità di tutelare la nostra immagine e la nostra reputazione.

Invitiamo tutte le testate e i blogger che ci seguono a prestare attenzione e a non confondere la fantomatica e sconosciuta Rete No MUOS con le iniziative portate avanti in questi mesi dai Comitati No MUOS. Riconoscibili e noti.

Ogni foto o video che ritrae noi o i nostri striscioni è estranea a queste persone che non conosciamo, non rappresentiamo e, soprattutto, non ci rappresentano.

Spett. redazione,

siamo a sollecitarvi la immediata rimozione della nostra foto che correda questo articolo:
http://livesicilia.it/2013/11/14/muos-dopo-la-sospensiva-del-tar-riparte-la-protesta-corteo-il-30-novembre_402359/ .

Nulla, infatti, noi dei comitati No MUOS e del coordinamento regionale dei comitati No MUOS abbiamo a che fare con la sedicente Rete No MUOS. Persone che non conosciamo e che mai si sono rivolte ai comitati esistenti, a noi No MUOS insomma.
Una sigla che appare ora e che a nostro giudizio getta discredito sull’azione fin qui svolta dai comitati e dal movimento No MUOS accusandoci di appartenenze partitiche che non abbiamo. L’accusa è tanto più infantile, oltre che calunniosa, in quanto sembra non tollerare l’unica appartenenza che i comitati NO MUOS e la carta di intenti del Coordinamento regionale ribadiscono: quella antifascista.
Mi sembra superfluo ricordarvi, ancora, che corredare la notizia relativa a una loro iniziativa con immagini che ci ritraggono può sicuramente trarre in inganno i lettori meno avvertiti e nuocere alla vostra stessa reputazione e professionalità fra i lettori più avveduti.
Ringraziandovi per la cortese collaborazione, rimaniamo a vostra disposizione per ogni necessità o chiarimento e vi auguriamo buon lavoro.

Be the first to comment

Rispondi