richieste presentate dai migranti del Cara di Mineo al Sindaco di Palagonia nel corso di un’assemblea popolare il 19/12

A chi di competenza:

Come voi tutti sapete, noi siamo casi politici ed umanitari perché vittime di persecuzione da parte di leader di governi dittatoriali. E, a causa di questo, siamo venuti in Italy – sebbene attraverso il rischio del Sahara e delle prigioni in Libia.

Ma quello che abbiamo avuto è stato contro i nostri desideri.

Siamo stati chiusi in un campo – come in una prigione – distanti dalle città e dai paesi e per un anno senza istruzione e senza assistenza sanitaria.

E, dopo questo, veniamo lasciati sulle strade di Catania senza un aiuto economico – o servizi – questo è il nostro problema, che significa vivere un nuovo asilo senza aiuto economico. Come viaggiare per raggiungere qualsiasi paese di cui abbiamo bisogno? Senza soldi, lontani da casa. Come mangeremo?

E’, a causa di tutto ciò, che è un rischio per noi e per le persone italiane. Perché questa persona che non ha avuto soldi penserà di rubare o commettere un crimine per avere soldi.

Allora noi chiediamo al governo italiano con rispetto che abbiamo bisogno di essere aiutati.
I nostri bisogni sono semplici, cioè:

1. il problema dei documenti. Il tempo eccessivo di attesa per la revisione dei documenti è causa di stress per la nostra comunità. E’ a causa di ciò che un nostro fratello si è suicidato qualche settimana fa.
2. Il risultato negativo.
3. L’assistenza sanitaria.
4. Il problema del bazaar.
5. Le 500 euro di aiuto.

Per questi motivi noi chiediamo:
1. una seconda commissione
2. abbiamo bisogno di un tempo più breve per ricevere i nostri documenti
3. non abbiamo bisogno di un risultato negativo
4. abbiamo bisogno del pocket money in contanti, non in sigarette o ricariche wind
5. abbiamo bisogno di istruzione: (1) per imparare la lingua italiana; (2) per acquisire competenze di lavoro

….Vi ringraziamo e speriamo che la nostra voce e i nostri problemi siano stati compresi….

Per il governo italiano che ci aiuta
Per la polizia che ci serve e ci aiuta e per tutto il popolo italiano

Grazie tante
I richiedenti asilo politico del Cara di Mineo

Bisogni comuni di tutte le comunità
19 dicembre 2013

http://www.ilsettemezzomagazine.it/la-protesta-al-cara-intervista-al-sindaco-di-mineo-anna-aloisi/

Cara-Mineo: i migranti protestano, la polizia carica


http://ctzen.it/2013/12/20/cara-a-palagonia-guerriglia-e-assemblea-il-racconto-di-una-giornata-ad-alta-tensione/

Be the first to comment

Rispondi