ANCORA VIOLENZA CONTRO GLI ATTIVISTI

Stamattina alle 10,30 due convogli usa, che trasportavano 4 bancali di materiali ed una cisterna di carburante? Scortati da almeno 80 tra poliziotti e carabinieri in tenuta antisommossa, hanno forzato il blocco degli attivisti no muos nei pressi del presidio. La tregua quindi, seguita agli accordi fatti prima delle elezioni è definitavemte saltata.Continuano sempre più pressanti le prove di forza del governo agonizzante contro cittadini che lottano per il rispetto del proprio territorio e della propria salute. Si apre una voragine tra la volontà di un popolo che lotta per la sua autodeterminazione ed uno stato padrone che non esita ad usare  la violenza contro mamme giovani ed anziani mostrando il suo vero volto: servo dei potenti e violento  con chi al contrario dovrebbe tutelare. Intanto il console usa continua i suoi incontri: dopo il governo nazionale e quello regionale oggi incontrerà il nostro Sindaco: il bastone e la carota!  Tutto questo per assicurarsi la devozione dei propri valletti.

Il popolo no muos però non arretra di un passo, anzi rafforza la sua volontà  di resistenza sicuro della vittoria finale .

NO MUOS SEMPRE

 

 

Be the first to comment

Rispondi