Acate 2 dicembre, verità su Daouda

Appello per il 2 dicembre ad Acate

Corteo contro guerra e carovita, per i diritti dei migranti e la verità su Daouda

Care compagne e cari compagni, amiche e amici, come già saprete venerdì 2 Dicembre 2022 tutte le organizzazioni del sindacalismo di base italiane hanno proclamato lo sciopero generale intercategoriale nazionale. Sono interessati tutti i settori pubblici e privati, dalla sanità alla scuola, dalle fabbriche ai trasporti.
Nella nostra regione vorremmo che questo sciopero interessasse anche altri settori, fortemente sfruttati e di cui ci occupiamo da tempo. La questione dell’accoglienza dei migranti e del loro sfruttamento nelle nostre campagne è un tema che si inserisce a pieno titolo in questa giornata di lotta. Lanciamo quindi l’idea di organizzare, in occasione dello sciopero generale del 2 Dicembre, una manifestazione ad Acate, dalle ore 16,30 alle ore 19,30, nel pieno della fascia trasformata, anche per chiedere ancora una volta verità e giustizia per Daouda, giovane lavoratore migrante scomparso dopo aver denunciato le condizioni di sfruttamento a cui era sottoposto. 
Vorremmo che questa giornata di sciopero fosse aperta a tutti i cittadini, le associazioni, le organizzazioni politiche e sindacali che ne condividono la piattaforma e che combattono le politiche guerrafondaie, razziste e liberiste dei governi che si sono succeduti in Italia.
USB Federazione provinciale di Ragusa
CUB Federazione provinciale di Ragusa

Per adesione scrivere a:
cubragusa@inventati.org –  ragusa@usb.it
prime adesioni:
CUB Caltanissetta
Movimento NO MUOS
Associazione M. R. “Contro Vento”
Gruppo Anarchico di Ragusa
Rifondazione Comunista Sicilia
Unione Popolare provincia di Ragusa
Lotta Continua Sicilia
Partito Comunista dei Lavoratori Sicilia
Federazione Anarchica Siciliana

A riguardo Coordinamento Regionale Comitati NO MUOS 306 articoli
Il Coordinamento Regionale dei comitati NO MUOS è un'aggregazione di comitati NO MUOS che si sono formati in Sicilia negli ultimi anni. Esso nasce dall'esigenza di dar vita ad una serie di iniziative comuni e diffuse riguardanti l'informazione sul MUOS e l'opposizione all'istallazione di questo impianto in modo da estendere quanto più possibile la mobilitazione sviluppata in ogni paese.

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.