Sugli ampliamenti la RWM sta per ultimare i lavori

Sugli ampliamenti la RWM sta per ultimare i lavori

Stop ampliamenti! Fermiamo la fabbrica di bombe RWM

Mercoledì 24 Giugno ancora una volta il TAR della Sardegna si riunisce per decidere sull’ampliamento di RWM Italia spa, la fabbrica di ordigni letali che opera a Domusnovas-Iglesias.
Il tribunale avrebbe dovuto decidere della legittimità di questo disastro già un anno fa, ma poi, tra una perizia, i ritardi della perizia e i ripetuti rinvii siamo arrivati a Giugno 2020. Nel frattempo la RWM, che continua incessantemente a portare avanti nuove richieste di ampliamento, ha quasi ultimato il nuovo poligono Campo Prove R140 e i due nuovi reparti R200 e R210, che andranno a triplicare la produzione attuale.
In occasione dell’udienza del TAR le associazioni ricorrenti, i gruppi e cittadini che hanno supportato il ricorso si incontreranno alle 10 in Piazza del Carmine a Cagliari per sollevare ancora una volta pubblicamente le proprie ragioni nello spaventoso silenzio che continua a circondare l’attività di RWM.
#StopAmpliamenti
#StopRWM


Link evento facebook: https://www.facebook.com/events/290963868723798/

TESTO EVENTO

Stop ampliamenti
Fermiamo la fabbrica di bombe RWM

Cagliari, mercoledì 24 Giugno
Ore 10:00
Piazza del Carmine

Mercoledì 24 Giugno ancora una volta il TAR della Sardegna si riunisce per decidere sull’ampliamento di RWM Italia spa, la fabbrica di ordigni letali che opera a Domusnovas-Iglesias.

L’azienda che proclama di essere in crisi ha proseguito i lavori di ampliamento, anche in pieno periodo di emergenza coronavirus, sulla base di autorizzazioni rilasciate in modo presumibilmente illegittimo e contestate nei ricorsi presentati.

Pur essendo un’azienda che produce ordigni bellici, a elevato rischio di incidente, è stata autorizzata a espandersi al di fuori da un’area industriale, in una zona priva di programmazione urbanistica, in prossimità di aree naturalistiche protette, senza nessuna Valutazione dell’Impatto Ambientale e in assenza di un piano di emergenza adeguato per la gestione del rischio di incidenti.

Il tribunale avrebbe dovuto decidere della legittimità di questo disastro già un anno fa, ma poi, tra una perizia, i ritardi della perizia e ripetuti rinvii siamo arrivati a giugno 2020. Nel frattempo l’azienda ha quasi terminato i lavori e, stando ai bilanci, ha aumentato i fatturati e i profitti. La RWM si lamenta del blocco provvisorio delle esportazioni delle sue bombe per aereo, utilizzate per massacrare la popolazione civile dello Yemen, ma evidentemente prevede un imponente aumento delle esportazioni.
Niente male per un’azienda che si proclama in crisi.

#StopAmpliamenti
#StopRWM

Tratto da: https://www.facebook.com/stopbombeRWM/photos/a.411104095909855/1147685328918391

Be the first to comment

Rispondi