Turi Vaccaro rimane agli arresti. Gli attivisti No MUOS proseguono lo sciopero della fame

Il pacifista arrestato a Gela il 10 luglio scorso dovrà attendere fino al 20 settembre per la sentenza

Turi Vaccaro compare dinanzi al tribunale di Gela che, sentiti alcuni testimoni e visionato in aula il video dell’arresto, rinvia la decisione al 20 settembre.

Gli attivisti in sciopero delle fame dal 17 luglio proseguiranno il digiuno sin quando Turi — che si trova agli arresti domiciliari — non tornerà completamente libero.

I difensori, intanto,  hanno annunciato domanda di remissione in libertà sulla quale il tribunale si esprimerà nei prossimi giorni, forse già domani.

A riguardo Coordinamento Regionale Comitati NO MUOS 306 articoli
Il Coordinamento Regionale dei comitati NO MUOS è un'aggregazione di comitati NO MUOS che si sono formati in Sicilia negli ultimi anni. Esso nasce dall'esigenza di dar vita ad una serie di iniziative comuni e diffuse riguardanti l'informazione sul MUOS e l'opposizione all'istallazione di questo impianto in modo da estendere quanto più possibile la mobilitazione sviluppata in ogni paese.

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.