Campeggio e manifestazione No Muos

La manifestazione NO MUOS alla base NRTF della marina militare USA conclude tre giorni di lotta e discussione contro guerre e militarizzazione, tra provocazioni e aggressioni poliziesche.

Nella serata di domenica sette agosto è giunto a conclusione – con un bilancio più che positivo – il Campeggio NO MUOS 2022, caratterizzato da una serie di incontri, tavoli di lavoro, assemblee e momenti di socialità, organizzato al presidio No MUOS di contrada Ulmo da venerdì 5 agosto.

Campeggio e manifestazione No Muos 1

Numerose le realtà, provenienti da ogni parte della Sicilia e d’Italia, che hanno portato il loro contributo sia di pratiche quotidiane contro il militarismo, che di esperienza e riflessione sulle guerre, sull’impatto negativo delle installazioni militari nei territori circostanti, sul nesso guerra-ambiente, ecc. I tavoli di lavoro su “Formazione e guerra” e “Donne e guerra” hanno permesso di approfondire il dibattito e il confronto gettando le basi per l’attività in tal senso nel corso del prossimo anno, sia a livello locale che sul piano generale. Il Movimento NO MUOS può e vuol continuare a fungere da collante tra le numerose realtà impegnate nelle battaglie contro la militarizzazione dei territori, le politiche di guerra e le loro nefaste conseguenze sociali, ed in tal senso si ritiene impegnato.

A conclusione dell’ultima giornata di lavori un corteo di diverse centinaia di attiviste ed attivisti si è snodato lungo il percorso che conduce al cancello principale della Base NRTF, dove la marina militare USA con la complicità dei governi italiani, ha installato la stazione MUOS con le sue gigantesche parabole, fonte di inquinamento elettromagnetico oltre ogni limite tollerabile che si somma alle emissioni emanate dalle 46 “antenne” preesistenti, e da cui ogni giorno gli Stati Uniti d’America portano avanti le loro guerre in ogni angolo del Pianeta.

Al termine del corteo, alcune decine di attivisti hanno deciso di “salutare” i militari americani e il potente spiegamento di forze italiane asserragliati dentro la base, con una battitura del cancello e delle reti; dopo pochi minuti nei loro confronti sono stati attivati gli idranti sfollagente e lanciati numerosi lacrimogeni ad altezza d’uomo spargendo il micidiale gas CS. Il gruppo si è però ricomposto e, dopo un nuovo momento di battitura delle reti, ha dato vita ad una passeggiata attorno alla base per concludere la giornata nei pressi delle parabole del MUOS.

Il bilancio politico del Campeggio 2022 è senz’altro positivo, sia per la quantità delle presenze che soprattutto per la qualità degli interventi. L’agenda autunnale del Movimento è zeppa di appuntamenti e di attività da continuare e da incominciare. La lotta contro il MUOS e contro la guerra continua con più forza di prima.

Movimento NO MUOS

About Coordinamento Regionale Comitati NO MUOS 298 Articles
Il Coordinamento Regionale dei comitati NO MUOS è un'aggregazione di comitati NO MUOS che si sono formati in Sicilia negli ultimi anni. Esso nasce dall'esigenza di dar vita ad una serie di iniziative comuni e diffuse riguardanti l'informazione sul MUOS e l'opposizione all'istallazione di questo impianto in modo da estendere quanto più possibile la mobilitazione sviluppata in ogni paese.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*